Come gestire i social e cosa fa il social media manager

Come gestire i social e cosa fa il social media manager

Gestire i social network con una strategia adeguata a raggiungere e coinvolgere i clienti... ecco cosa fa un social media manager

Per capire come gestire i social e soprattutto cosa cosa fa un social media manager per sviluppare una strategia che sia in grado di avere risultati tangibili e misurabili è necessario iniziare spiegando cosa sono i social media e cosa è il social media marketing e perchè sono sono fondamentali per lo sviluppo di un'impresa

 

Cosa sono i social media

La definizione più accreditata di social media è quella data da  Kaplan e Haenlein:  “un gruppo di applicazioni internet-based che costituiscono i fondamenti ideologici e tecnologici del web 2.0 e che consentono la creazione e lo scambio di user-generated conten”.

Come ormai noto, l’avvento dei social media ha trasformato radicalmente molti aspetti della nostra società, principalmente sono cambiati i paradigmi comunicativi, le dinamiche sociali, gli equilibri di potere.  Successivamente, con la crescita esponenziale dei social media è cambiato, anche e soprattutto,  il mondo del marketing. I dati del report Digital 2021 dimostrano come a livello globale, il numero di utenti social aumenta costantemente, quello rilevato nel 2021 è pari 4,5 miliardi ( 9,2%) e si calcola che entro il primo semestre 2022, il 60% della popolazione mondiale sarà sui social. In Italia, il 58% della popolazione  usa i social, circa 35 milioni di individui. Gli utenti del web passano in media 2 ore al giorno sui social e il 31% li usa per lavoro.

Questi dati rendono bene l’idea dell’importanza che queste piattaforme hanno per i moderni marketer.

Infatti, le numerose e diversificate piattaforme esistenti hanno, permesso alle aziende di avere accesso a una enorme quantità di potenziali clienti, offrendo il vantaggio di poter targetizzare i destinatari delle campagne di advertising e monitorare i risultati in maniera precisa. Attraverso i social è possibile, quindi, instaurare conversazioni dirette con clienti e avere in tempo reale feedback sui prodotti.

 

L'importanza del social media marketing

Oggi si parla del Social Media Marketing come di una nuova area del Digital Marketing, che focalizza l’attenzione sulla gestione dei social media di un’azienda, con lo scopo principale di generare engagement nei confronti del brand e dei prodotti aziendali.

Gli strumenti operativi del Social Media Marketing sono le reti social e le piattaforme di networking, che attraverso una strategia integrata possono essere utilizzate tutte sia in maniera organica che paid. Il motto di fondo è: farsi trovare nelle reti dove il cliente abitualmente naviga. Quindi, investire nel Social Media Marketing permette all’azienda di migliorare la sua visibilità, promuovere nuovi prodotti in maniera tempestiva, condizionare l’utente nelle decisioni d’acquisto, rispondere a richieste sull’offerta, risparmiare sui costi in quanto il social permette budget molto contenuti.

Proprio per questo motivo, allo stato attuale il social media management è una delle voci principali delle strategie di marketing delle imprese e spesso,  il successo di un business e la reputazione di un’azienda,  dipendono,  anche, dalla capacità di sapere realizzare una buona strategia di social media marketing.

 

Creare una strategia di social media marketing

Il punto di partenza di ogni strategia di Social Media Marketing è stabilire una presenza digitale sulle piattaforme di networking più in linea con l’immagine dell’azienda e la sua offerta. Lo step successivo è lavorare sulla brand awareness, quindi sull’incremento della notorietà del marchio. Un ulteriore livello è quello riuscire a ingaggiare meglio i clienti attraverso una strategia di content marketing mirata e poi dirottare il traffico verso il sito web.

Le piattaforme utilizzabili per una campagna di social media marketing sono diverse per target e scopo. Tra le più popolari troviamo Facebook, Instagram, Twitter e YouTube. Diventa dunque fondamentale pianificare con attenzione le attività da svolgere per sfruttare al meglio le potenzialità di ciascun media e centrare gli obiettivi di marketing e vendita allocando nel modo più corretto il budget.

 

Cosa fa il Social Media Manager

La conoscenza di tecniche e strategichee del Social Media Marketing è materia di specifiche figure professionali come il Social Media Manager. Queste figure diventano sempre più importante all’interno delle aziende, in quanto il loro compito principale è proprio quello della gestione dei social media sia livello di contenuti sia di community. Sono, quindi, professionisti in grado di costruire proficue relazioni con gli utenti su tutte le piattaforme social. Usano i social media per realizzare vetrine sulle piattaforme più popolari, trovare clienti,  promuovere prodotti, ingaggiare l’audience e per migliorare le vendite. L’aspetto centrale del loro lavoro consiste nel creare una comunicazione coerente con il target di clienti, la piattaforma usata e la personalità dell’azienda.

Il lavoro del Social Media Manager e del suo team è complesso e dispendioso, soprattutto in termini di tempo, esistono, per tale motivo, numerosi software che permettono di automatizzare gran parte delle attività. Ad esempio i più utilizzati, in grado di pubblicare, monitorare e gestire i diversi account social aziendali da un’interfaccia unica, sono:

  1. Hootsuite, strumento che permette di calendarizzare i post su diverse piattaforme di Social Media Marketing; 
  2. Sprout Social, ottimo per programmare i post, monitorare l’attività dei competitor, tracciare tutte le keyword; 
  3. Buffer, strumento per creare e gestire in modo centralizzato le campagne social su Facebook, Twitter, Instagram, LinkedIn e Pinterest, misurando in tempo reale le performance dei contenuti postati.

 

Cosa serve per gestire i social utilizzando una strategia

Sono 5 i fattori principali che servono per gestire i social seguendo una strategia:

  1. Audit: consente di capire quali social network incanalano il maggior traffico. Si realizza attraverso l’analisi dei dati provenienti dalla sezione analytics e insight dei diversi account e dalle analisi del traffico da referral. L’audit è rivolto anche a valutare l’attività dei concorrenti.
  2. Definire obiettivi e metriche: occorre partire sempre avendo ben chiari gli obiettivi di una campagna di Social Media Marketing. Infatti gli obiettivi possono essere diversi dal migliorare la brand awareness, alla visibilità del brand, a generare lead, a migliorare la reach, e così via.  Bisogna  anche considerare metriche e KPI che permettano di capire in tempo reale lo stato di avanzamento della campagna, quali obiettivi sono stati raggiunti e quali no.
  3. Target audience: definire le audience personas vuol dire conoscere i tratti tipici del pubblico target come ad esempio: dati demografici, preferenze sui contenuti, lavoro, interessi.
  4. Content strategy: definire una gestione dei contenuti social serve per correlarli agli obiettivi e all’audience personas. I contenuti dovranno essere di qualità, in grado di  incuriosire e ingaggiare l’audience. Generalmente però i contenuti di solo testo non generano molto appeal per la clientela, per tale motivo è necessario arricchire i testi  con immagini, infografiche, riferimenti a siti web. Ciò permette anche la concentrazione su ciò che più interessa i propri followers. Definiti i contenuti si procederà con la calendarizzazione del piano editoriale
  5. Monitorare, misurare e ottimizzare:  la caratteristica sperimentale del Social Media Marketing porta a richiede continui aggiustamenti. Spesso succede che quello che andava bene il mese scorso deve essere cambiato perché può non interessare più. Per tale motivo è necessario inserire novità e cambiamenti seguendo sempre i trend più attuali. La possibilità di valutare in tempo reale chi interagisce con il brand monitorando condivisioni, like, post e repost, tweet e retweet, mette i marketer nella condizione di massimizzare l’efficacia delle campagne.

Si comprende che un servizio di social media management non è un mero esercizio di stile ma una sequenza di azioni data driven, guidate quindi, dai risultati ottenuti per ogni campagna, da ogni singolo messaggio o post. I conclusione gestire i social media si traduce nella personalizzazione delle strategie di comunicazione e la conoscenza approfondita del proprio target.